TOP
9 Feb

Loving Ruth Negga

Dall’Irlanda a Hollywood, passando per Arezzo. E sì, il sogno internazionale di Ruth Negga, attrice di origine etiope candidata alla statuetta come miglior attrice protagonista per “Loving” di Jeff Nichols, è iniziato sulle tavole del Teatro Petrarca di Arezzo. La storia è semplice, quanto tenera e appassionata. È il maggio del 2002 quando una giovane studentessa del Trinity College di Dublino arriva ad Arezzo insieme ad altri giovani della stessa scuola. Racconta Laura Del Dottore che all’epoca lavorava per conto del Piccolo Teatro : “sognava di fare strada nella recitazione, non a caso studiava arte drammatica al Trinity College. Ad Arezzo era arrivata insieme ad altri studenti per partecipare ad un festival organizzato dal Piccolo Teatro e dall’Accademia del Teatro”. La grande occasione, la prima fuori dall’Irlanda, arriva il 25 maggio quando Ruth sale sul palcoscenico di uno dei teatri più apprezzati in Italia, il Petrarca appunto, per recitare in “Interludes” di Miguel Cervantes. La rappresentazione va bene e Ruth rimane letteralmente ammaliata dal pubblico aretino, ma anche dalla città. Dorme a casa di Laura con l’amica Vicky. “Visitammo Arezzo e Cortona e le due studentesse rimasero entusiaste – prosegue Laura – Quando tornarono in Irlanda Ruth e Vicky mi scrissero un biglietto per ringraziarmi. Immaginatevi il mio stupore quando ho visto le nomination all’Oscar”. Uno stupore legittimo perché sapere di aver ospitato in casa una timida studentessa irlandese, che oggi è diventata una delle giovani attrici più promettenti del panorama internazionale, è sicuramente un’emozione forte. E chissà se “the winner is…”.

Nessun Commento

Inserisci un tuo commento