TOP
21 Dic

“Coraggio Marche”, lo chef stellato Errico Recanati per il territorio. E la ricetta in regalo per Pressroom!

 

Eccellenze territoriali da tutelare. Il buon vivere che va preservato. Quello che vuole resistere alle macerie del recente sisma che ha colpito le Marche – una serie di terremoti, in agosto e in ottobre 2016, con epicentro a Castelsantangelo sul Nera, in provincia di Macerata, al cuore dei Monti Sibillini – e che ad oggi conta, dagli ultimi aggiornamenti, 122 Comuni coinvolti, 278 zone rosse a rischio di nuovi crolli, con 23.409 persone assistite di cui 4.086 in loco, 10.928 in autonoma sistemazione e 8.395 in albergo. A quota mille le attività produttive dichiarate inagibili, 240 le stalle, centro di quegli allevamenti noti a tutti per le carni di qualità e i prodotti di norcineria. Bovini di razza marchigiana, agnello IGP di Montemonaco, prosciutto montanaro, salami di cinghiale, ciauscolo IGP, salsiccia di fegato, lonze, lardo, guanciale, salame coi lardelli… per un’appetitosa lista a non finire. Così come quella delle altre tipicità, più care ai vegetariani (come i formaggi freschi e stagionati, tra pecorini e caciotte) e pure ai vegani (come legumi e cereali, tra patata bianca di Montemonaco e mela rosa dei Monti Sibillini).

“Coraggio Marche” parla di questo. Il sito voluto dallo Chef stellato del Ristorante Andreina di Loreto, Errico Recanati, e gestito dalla sua agenzia di comunicazione, la Marvel ADV di Civitanova Marche. Una vetrina che assicurano allestita “a titolo completamente gratuito perché coscienti che perdendo queste realtà saremmo tutti molto più poveri e non possiamo permetterlo”. Nomi, prodotti e storie di aziende che stanno rischiando di perdere tutto e scomparire. Aziende che rappresentano la biodiversità e l’eccellenza del territorio. Al momento, quattro chef aderenti, 16 produttori promossi e 54 chili di cibo venduti.

Ed ecco che per Natale, lo Chef Errico Recanati regala a noi di PressRoom una sua ricetta (neanche a dirlo con prodotti del territorio).

ZUPPA DI CICERCHIA, VERZA E PERNICE CON PATATA BIANCA DEI SIBILLINI
(ingredienti per 4 persone)

mezzo chilo di cicerchia

4 patate bianche dei Sibillini medie dimensioni

le foglie più verdi di una verza

2 pernici

200 grammi di guanciale

1 cipolla

2 spicchi di aglio

2 litri di brodo vegetale

Preparare un fondo con cipolla, maggiorana e aglio in camicia. Sciogliervi il guanciale, tagliato a dadini. Aggiungere la cicerchia, messa a bagno la sera prima e quindi in precedenza lessata e scottata. Farvi quindi stufare le patate concassé per rilasciare amido e donare cremosità alla zuppa. Aggiungere le pernici, disossate e ridotte a cubetti della stessa dimensione delle patate per assicurare una cottura omogenea. Bagnare con il brodo vegetale. Inserire in ultimo le foglie verdi della verza, anch’esse concassé, per mantenerne colore e croccantezza.

ristorante-andreinaPer ulteriori informazioni: www.coraggiomarche.it

(Foto di Sanzia Milesi)

Nessun Commento

Inserisci un tuo commento